L’importanza di tessere storie (Recensione di “I ragazzi di Anansi” di Neil Gaiman)

Partiamo con una premessa: io ADORO Neil Gaiman. Adoro il suo stile. Potrebbe scrivere qualsiasi cosa, io lo leggerei con gli occhi a cuoricino, incantata dalla sua prosa. Ha quel tono fiabesco, sospeso, che ti incanta (o, per lo meno, mi incanta). La “leggerezza” citata nelle Lezioni Americane di Calvino (che ultimamente sto tirando in ballo spesso, vedi l’articolo su Ariosto) […]

Avventure futuristiche dal passato (Recensione di “Alla Conquista della Luna” di Emilio Salgari)

Tra i libri comprati all’ultimo Salone del Libro di Torino, c’è stato un piccolo volume edito da Cliquot Edizioni che ha attirato subito la mia attenzione: Alla Conquista della Luna, una raccolta di racconti poco conosciuti di Emilio Salgari. Perché l’ho comprato? Beh, perché Salgari è stato uno dei primissimi autori che ricordo di aver letto. Il ciclo […]

Realismo vs verosimiglianza: il concetto di coerenza narrativa

Il problema se l’era già posto a suo tempo Manzoni, parlando di vero storico e vero poetico: cosa vuol dire vero quando parliamo di narrativa? È ovvio che nessun romanzo sarà mai del tutto vero nel senso quotidiano del termine. In compenso, alcuni sono verosimili. Per quanto, anche sul significato di questo termine c’è da discutere. Il vero poetico Manzoni aveva le […]