Spleen, Trash & Trivia

Spleen, perché fa intellettuale. Trash, perché "ma intellettuale dove?". Trivia, perché alla fine è un'accozzaglia di roba a caso.
L'angolo Del Trash Lettura Trash - Seduzioni Pericolose

Lettura Trash: Seduzioni Pericolose – Episodio 2

Al tempo dei nobili libertini, dei dominatori sadomaso, e dei Re, che sotto le 12 amanti si sentivano un po’ sfigati, la buona gioventù londinese invocava il soccorso di un eroe per riconquistare la pudicizia. Finalmente arrivò Penelope, l’inseducibile nobile bacchettona forgiata dai traumi di mille… di Un matrimonio. La lotta per il potere, le sfrenate passioni, gli intrighi, i tradimenti furono affrontati con indomito coraggio da colei che, sola, poteva cambiare il mondo [segue rumoroso trattenere il fiato, inconfondibile verso di guerra].*

Clicca qui se ti sei perso la prima puntata

Capitolo 3: lui

Benché tutto sia andato secondo i piani, Jeremy è in ansia, turbato come una quindicenne alla prima cotta che va in isteria dopo essere riuscita a scambiare due parole con il tipo che le piace. Il che è molto romantico, ma fa anche molto poco maschio dominante.

Intanto l’amico Anthony, ex-protettore di Fiona, continua a insultare Penelope perché “gli ha portato via l’amante” e dice che se il piano di Jeremy non funziona si può passare a maniere più forti (sospetto che questa cosa avrà sviluppi).

Capitolo 3: lei

Penelope sta arringando un gruppo di sue seguaci, compito reso difficile dal fatto che hanno mezza colonna dorsale in dieci.

“Ragazze, però anche voi potreste esporvi un po’ di più per la causa…”

“Io una volta ho provato a dire a mio marito cosa pensavo delle sue attività extraconiugali” piagnucola tale Adela. “Ma lui mi ha risposto che mi preferiva quando ero docile e disinteressata. Ma io non ero docile e disinteressata, solo silenziosa!”

Allora, Adela:

  1. Se non gli dicevi niente, sì, eri docile
  2. Scusa, eh, ma quindi tu gli hai parlato una volta, lui ha risposto qualcosa di diverso da “sì, scusa hai ragione”, e quindi basta, finito il tuo attivismo?

Sull’uscio del luogo indefinito dove sono riunite appare Jeremy, con un sorriso che “colpisce Penelope nel centro del ventre“. (?)

Lei gli chiede cosa ci fa lì, lui la guarda

con aria di perfetta innocenza, un’espressione assolutamente fuori luogo in un volto peccaminoso come il suo

Cos’è un volto peccaminoso??! Vuol dire che la sua espressione neutra è da arrapato? Vi immaginate che vita di merda, a creare imbarazzanti equivoci ogni volta che parla con qualcuno dell’altro sesso o dell’altra sponda? Della serie, lui non voleva diventare libertino, è che tanto la gente fraintendeva…

Jeremy dice che è lì per dare un parere sulla loro battaglia. Le tizie inutili si dileguano a caso, lasciando lui e Penelope da soli. Penelope pensa a “come fosse mutata la situazione dal loro scambio verbale la sera precedente” (ma mutata cosa? non è che perché sei fisicamente attratta e ti sei masturbata pensando a lui non puoi continuare a considerarlo un emerito idiota e/o stronzo!). Comunque, dopo un po’ di scene imbarazzanti, Jeremy la convince ad andare con lui “in un posto” quella sera, al fine di “conoscere meglio il nemico contro cui sta lottando“.

finto_sdegno
Immagine del mezzo secondo in cui Penelope si mostra indignata per la proposta di Jeremy

 

Capitolo 4: lui

Jeremy è “appoggiato contro il lussurioso sedile in cuoio della carrozza” (uh-uh… sedili lussuriosi per uomini dal volto peccaminoso…) Penelope lo raggiunge, con indosso un abito blu dalla scollatura profonda (Penelope! Fai almeno finta fino a metà libro, un minimo di dignità!).

“Dove stiamo andando? Come proteggerete il mio anonimato?”

Lui tira fuori dalla tasca “una strana mascherina” (?? a parte che “strano” me lo aspetterei dal punto di vista di lei, quando qui invece siamo in quello di lui), gliela mette addosso eccitandosi un sacco, le dice che la sta portando a “un ballo in maschera frequentato da gente licenziosa e cortigiane

“Ommioddio, no!”

“Ma è per farvi conoscere il vostro nemico”

Penelope frigna un po’, ma poi si lascia convincere. Jeremy pensa che probabilmente lei è già del tutto bagnata e lui potrebbe partire a fare cosacce lì nella carrozza, ma si dice che non è ancora il momento (grazie Jeremy che crei un po’ di tensione per noi lettori, qui se era per la Regina di Ghiaccio era tutto già finito a pagina due).

Capitolo 4: lei

Sono al ballo. Lei è super turbata dal vedere tutte quelle donne vestite in modo discinto e la gente che si tocchicchia e sbaciucchia in libertà. Jeremy l’ha lasciata un attimo da sola in un palchetto, assicurandole che nessuno la disturberà. Il suo sguardo si posa su un angolo nascosto da un paravento (ma lei vede dall’alto!) dietro cui una coppia amoreggia alla grande. Penelope si mette a fare la guardona e si eccita.

Proprio mentre i due finiscono, ritorna Jeremy, che le rivela chi sono i tizi e altri dettagli inutili. Le chiede poi se lei non ha mai fatto qualcosa di proibito in vita sua, tipo anche solo prendere dei biscotti di nascosto dalla governante da bambina.

“No, ho sempre fatto solo quello che ci si aspettava da me” risponde lei, dopo aver ripensato un attimo all’infanzia di merda con madre stronza e padre irresponsabile. Poi si trova a guardare gli occhi di lui “verdi, così scuri e sensuali” (Penelope, abbi pazienza, potranno essere sensuali quanto vuoi, ma o sono verdi o sono scuri!), le sue labbra, e pensare a quanto vorrebbe baciarlo. Poi si ripiglia e dice che vuole tornare a casa.

festa_lasciva

Nella prossima puntata…

Jeremy manderà altre lettere anonime, o è una sottotrama già chiusa dopo un unico episodio? Per quanti minuti resisterà ancora Penelope, prima di concedersi? La strana mascherina è stato un travestimento sufficiente? Adela troverà il coraggio di muovere timide osservazioni al marito per la seconda volta? Un qualsiasi personaggio femminile dimostrerà di aver un minimo di carattere?

Appuntamento alla prossima settimana.

Clicca qui per l’episodio 3

 

*Si ringrazia Federico Martello per l’introduzione in stile ‘Penelope la Bacchettona Guerriera’ 

2 Comment

  1. Dài, non c’è nemmeno un errore serio!! E adesso che ti scrivo?!?

    Aspetta:
    “No, ho sempre fatto solo quello che si aspettava da me”

    È proprio così? Penelope faceva quello che la governante si aspettava? O manca un “ci” prima del “si”?

    (Phew! Per un pelo!!)

    1. Vedi che sto migliorando? XD
      Correzione inserita. Dopo aver controllato cosa diceva effettivamente nel libro, perché qui non è che ci si può affidare a ciò che ha più senso.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: