Spleen, Trash & Trivia

Spleen, perché fa intellettuale. Trash, perché "ma intellettuale dove?". Trivia, perché alla fine è un'accozzaglia di roba a caso.
L'angolo Del Trash Lettura Trash - Seduzioni Pericolose

Lettura Trash: Seduzioni Pericolose – Episodio 1

Tempo di lettura: 4 minuti

1819: come denunciato dal poeta Shelley in un suo sonetto, sono tempi bui per l’Inghilterra. Il re, Giorgio III, è diventato pazzo. Le guerre napoleoniche sono finite, ma hanno avuto come conseguenza un periodo di crisi economica e carestia. A Manchester, la cavalleria carica senza pietà una folla di manifestanti.

Ma alla nobiltà londinese di tutto ciò non frega una cippa. Sono tutti troppi impegnati a coltivare storie d’amore trash.

Capitolo 1: lui

Facciamo subito la conoscenza con il protagonista maschile: Jeremy Vaughn, conte di Kilgrath. Capelli neri, occhi verdi, figo e tombeur de femmes, all’inizio del libro si trova con un gruppo di amichetti. Ad accomunarli è lo stile di vita dissoluto e si sono dati il nome di “circolo del Mai-e-poi-Mai“, per dire che mai e poi mai cambieranno o si innamoreranno di qualcuno.

Il nome era stato coniato da Christopher, fratellino di Jeremy, che poi però li ha traditi convolando in un matrimonio d’amore con una tipa. Jeremy ci ripensa ed è “scosso da un brivido“.

Gli amichetti stanno discutendo sul da farsi riguardo a tale Penelope Norman, che sta combattendo una battaglia sociale contro la dissolutezza. Molto drammatica la situazione di uno dei compari, la cui moglie, traviata da Penelope, ha preso a fargli storie quando lui si vede con le amanti.

Decidono che la soluzione è sedurla per poi ricattarla di rivelare tutto e farla star buona. Tirano a sorte e il destino designa Jeremy per l’ardua impresa. Jeremy pensa che in fondo Penelope lo attizza: è bionda, occhi azzurri, curve come si deve, insomma, figa anche se un po’ di legno (ma siamo nella Londra bene dell’Ottocento, quindi il titolo che le viene dato è “Regina di Ghiaccio“). E poi, da quando il fratello si è sposato, qualcosa in lui è cambiato, le conquiste facili gli sono venute a noia, ce ne vuole una difficile per movimentare un po’ le cose.

dandy_club

Capitolo 1: lei

Cambio di scena. Penelope è a un ballo con la madre e le sorelle minori. La madre, che già dall’altro libro sapevamo essere stronza, le dice “guarda, da quando ti sei messa a fare la rompiscatole la gente ti evita, adesso per colpa tua le tue sorelle faticheranno a trovare marito”.

Penelope riflette su come lei in realtà a fare la paladina bacchettona ci sia finita un po’ per caso: ha espresso una volta delle opinioni con un po’ di veemenza, delle tizie hanno cominciato a prenderla come punto di riferimento, insomma, un casino, ma ormai le tocca.

Veniamo anche a sapere che lei è stata sposata con un tizio e adesso è vedova, ma c’è stato di mezzo qualche trauma non meglio definito che l’ha lasciata ostile nei confronti degli uomini e del sesso.

Si trova faccia a faccia con Jeremy. Lo odia e lo considera un suo acerrimo nemico, ma non può trattenersi dal pensare che è un gran pezzo di gnocco. Lui la saluta, lei dice “Non voglio farmi vedere a parlare con te!” e prova ad andarsene, lui la blocca afferrandola per un braccio.

Penelope si fa sfuggire un gemito (Penelope! Ma come?! Siamo a pagina 5 e tu dovresti essere la Regina di Ghiaccio! Ma soprattutto: perché io se uno sconosciuto mi sfiora provo solo istinti omicidi e questa invece è a un passo dall’orgasmo?). C’è anche un momento successivo in cui lei “trattiene rumorosamente il fiato” (???). Comunque, lui dice che non sta cercando di sedurla, lei fa presente che si sta comportando in modo seducente

“Ops, scusa è vero, sai, l’abitudine, comunque volevo dirti che condivido la tua battaglia”

I'm to be left alone

Capitolo 2

“Eh?”

“Sì, da quando si è sposato mio fratello lo guardo e mi trovo a invidiare la sua felicità domestica”

Penelope borbotta qualcosa sul fatto che non gli crede e se ne va, turbata. Lui pensa a come si divertirà a sedurla.

Cambio di scena, Penelope è nelle sue stanze. Viene introdotto il personaggio di Fiona, ex cortigiana che si accompagnava con uno degli amici di Jeremy, ora cameriera di Penelope, ma non molto abile nel suo nuovo lavoro e disprezzata dal resto della servitù. Sembra dover essere un personaggio con un certo ruolo, non voglio illudere nessuno ma non vedrei male né qualcosa di saffico né un threesome con Jeremy.

Fiona dice a Penelope che è arrivata una lettera. La aprono insieme e scoprono che è di un tizio anonimo che le dichiara ammirazione in modo molto sconcio e appassionato.

“Sarà uno che mi prende in giro” dice Penelope.

“Nah, troppa attenzione per i dettagli, questo è uno che ti vuole scopare per davvero” risponde (non proprio con queste parole) Fiona.

Penelope va a fare il bagno. Intanto rilegge la lettera, in cui l’anonimo ammiratore descrive le cose che vorrebbe farle. Si fa delle fantasie, si masturba, ma riesce a raggiungere l’apice solo quando immagina Jeremy al posto dell’uomo misterioso (basta, abbiamo già tutti i presupposti del vero amore) . Acqua che straborda sul parquet, dopo un po’ lei si riprende e rimane inorridita da quello che ha fatto, asciuga il pavimento perché i domestici non intuiscano quello che è successo (domestici maliziosi!), si ripromette di continuare a considerare Jeremy come un nemico.

 

Nella prossima puntata…

Boh, io vorrei lasciarvi con un po’ di suspence, ma mi sa che non ce n’è. L’autrice avrebbe potuto usare solo il punto di vista di Penelope, introdurre altri personaggi maschili che interagiscono con lei, creare un po’ di mistero. Invece niente. Sappiamo che l’ammiratore misterioso è Jeremy, sappiamo che lei si concederà a lui alla prima occasione, sappiamo che i due si innamoreranno.

Ma quali segreti nasconde il passato di Penelope? Cosa ha reso così orribile il suo matrimonio precedente? Quale ruolo avrà Fiona? Quanto vedremo la madre stronza e le altre sorelle Albright?

Appuntamento alla prossima settimana.

Clicca qui per l’episodio 2 

2 Comment

  1. Anzitutto:
    “abbiamo già tutti i presupposti del vero amore”
    😀 😀 😀

    Poi, inforcando gli occhiali:
    “sedurla per poi ricattarla di rivelare tutto”
    “minacciando”, avrei messo in mezzo prima di “di rivelare”…

    “La aprono insieme e scoprono che un tizio anonimo che le dichiara ammirazione in modo molto sconcio e appassionato.”

    “e scoprono che è di un tizio anonimo che le dichiara”
    oppure
    “e scoprono che un tizio anonimo le dichiara”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: